Gianni Lussoso è nato a Pescara il 26 marzo 1940.
Giornalista professionista e scrittore, ha sempre svolto la sua attività avendo come punto di riferimento Pescara, pur avendo vissuto diverse interessanti esperienze all'estero, soprattutto in Inghilterra.
Ha cominciato la sua attività giornalistica ufficiale nel 1964 per il Messaggero di Roma, passando poi per altre esperienze con Stadio, Guerin Sportivo e varie radio e televisioni private. Nel 1971 fondò e diresse il settimanale 7Giorni7 che mantenne la sua presenza attiva nel settore editoriale abruzzese per circa venti anni.
Nel 1977 fondò e diresse Radio 7G7 e cominciò la sua attività di radiocronista raccontando le partite di calcio del Pescara conquistandosi nel 1988, a Montecatini, il titolo di migliore radiocronista italiano nel settore privato, mentre il titolo per il settore pubblico fu assegnato a Enrico Ameri, “mostro sacro” del calcio radiofonico nazionale.
Dal 1989 al 2020 ha diretto l'Agenzia giornalistica AN.
Dal 2004 al 2020 ha condotto una rubrica quotidiana di sport su TVQ.
Dal 2008 al 2020 ha condotto la rubrica quotidiana Violino Tzigano prima su RolSat Sky 909 e poi su TVQ.
Dal 2009 al 2013 ha collaborato con Forza Pescara TV e condotto con Luciano Rapa, Luca Teseo e Alceo Tontodonati, la rubrica Pronto Pescara.
Ha avuto, nel contempo, anche esperienze didattiche insegnando Letteratura Inglese nelle Scuole Superiori, essendo abilitato a tale attività dal 1972.
Il suo grande amore per la sua città, Pescara, lo ha portato a interessarsi di vari problemi, politici e sportivi, nelle sue personali rubriche televisive condotte su Tele9, Video Caesar, Telemare, Tele Abruzzo Regionale, TVQ, Rolsat Sky 909, Forza Pescara TV. e in quelle radiofoniche su Radio 7G7 e Radio Speranza.
Tra le sue pubblicazioni spiccano alcuni romanzi, che hanno avuto anche successo nazionale, quali: E' scritto, Un colpo nella notte, Cocagol, Lo sterco del diavolo che sono ambientati a Pescara, così come Emozioni e Le stagioni della mia vita, A mani vuote, Disamore. Un vecchio e il ragazzo.
La sua attività editoriale è stata premiata più volte dal Consiglio dei Ministri. Il 15 dicembre 2011 fu premiato all'Aquila con il “Mascherone” d'argento consegnatogli dall'assessore allo sport Arduini, per la sua attività di giornalista scrittore.
Nel 2013 ha ricevuto un Encomio solenne dal sindaco di Pescara, avv. Luigi Albore Mascia, per la sua attività nel settore della informazione.
Il 07 dicembre del 2019 ha ricevuto il Premio Zimei 2019 e definito “Moschettiere d’Abruzzo” per la sua attività di giornalista scrittore.